Inbound Marketing: (quasi) tutto quello che dovresti sapere…


Inbound Marketing: (quasi) tutto quello che dovresti sapere…

Hai mai sentito parlare di inbound marketing? Molto probabilmente sì, in quanto è una strategia di marketing basata su contenuti ed analisi dei dati e, secondo noi di Marketing km zero, è proprio ciò che ridisegnerà il futuro del marketing online. Perciò, in questo articolo andremo a vedere di cosa si tratta esattamente, del perché è tanto diversa dalle altre attività di marketing e, quindi, anche cosa può fare per la tua attività!

 

Che cos’è l’Inbound Marketing?

Se stai gestendo un'impresa o ti occupi di marketing e comunicazione, probabilmente hai sentito parlare dei termini "outbound marketing" e "inboud marketing". Per capire la differenza, possiamo fare un esempio prendendo in considerazione l’attività di call center: quando si tratta di "outbound call center" sono gli operatori a chiamare la potenziale clientela, mentre in un "inbound call center"… le telefonate si ricevono e non si fanno (quasi mai).

In pratica, se si tratta di un outbound, siamo noi a cercare i clienti. Quando invece è inbound, sono loro a venire da noi. Si è proprio così, anche se non ci credi ancora continua a leggere per capire di più... :)

Già da questo esempio, puoi capire qual è il livello di produttività e di soddisfazione che le strategie di marketing del quale stiamo parlando possono offrirci.

In pratica, l’inbound marketing (o marketing in entrata) consiste nell’attuazione di una serie di tecniche e nell’avviamento di un processo capace di attirare il pubblico di riferimento.

Grazie al web, possiamo far questo principalmente attraverso la creazione di contenuti informativi e di valore, che siano essi video, infografiche, articoli, guide e molto altro… Dando tutto questo ad un utente, lo attiriamo verso il nostro brand, prodotto o servizio.

In poche parole, lo invogliamo a diventare un nostro cliente, senza essere noi ad "invitarlo" esplicitamente. Le strategie del marketing in entrata aiutano a trasformare i leads in clienti e anche in promotori del tuo brand (tramite il passaparola).

 

Inbound Marketing vs Outbound Marketing

Come avrai capito, le classiche strategie di marketing, ovvero quelle outbound, sono ben diverse da quelle dell’inbound.

Infatti, quando pensiamo ai metodi di marketing tradizionale, generalmente ci vengono in mente cose come l'acquisto di annunci su giornali, le chiamate a freddo, le pubblicità e alle sponsorizzazioni offline. Ovviamente anche questo funziona, soprattutto se viene trasportato nel mondo di internet, in quanto così ci riferiamo ad un determinato pubblico, proponendo ad esso un vantaggio, un prodotto, una soluzione o un servizio di cui ha bisogno.

Pertanto, è naturale che c'è ancora un enorme bisogno dell’outbound marketing e che l’inbound marketing non è destinato a sostituire questa "tradizionale" forma di pubblicità: dovrebbe invece essere usato per valorizzarla e integrarla, andando ad ampliarne i risultati e a portare alla tua azienda molti clienti in più… con meno fatica e più spontaneità!

Infatti, grazie ai contenuti di qualità, potrai raggiungere coloro che non hanno "ricevuto" il tuo messaggio promozionale o convincere le persone che hai raggiunto, ma che necessitano di qualcosa in più per passare all’azione e diventare un tuo cliente.

Quindi, l'obiettivo dovrebbe essere quello di integrare l’outbound marketing con l’inbound, creando dei contenuti che parlino di tutto ciò che è correlato alle tue competenze, al tuo prodotto e/o al tuo servizio. In questo modo, potrai attirare naturalmente il traffico in entrata e potrai convertirlo molto più facilmente, facendo capire ad ogni utente che stai davvero offrendo quello che sta cercando.

 

Le tecniche dell’inbound marketing: ecco ciò che funziona

Dato che stiamo parlando di contenuti, che siano essi video, articoli, guide, tutorial, e-book o altro, devono necessariamente avere delle caratteristiche utili per raggiungere i tuoi obiettivi.

In primo luogo, devono essere trovati. Pertanto, è necessario utilizzare le tecniche SEO e le parole chiave giuste. In questo ambito, potrà essere utile far andare il marketing in entrata a pari passo con quello in uscita: potrai usare la pubblicità sui motori o sui social, per attirare gli utenti suoi tuoi contenuti. Sono a volte importanti anche canali promozionali, e qui i social netwrok fanno da padrone, oltre che attività lead nurturing tramite campa

Oltre a questo, devi considerare che è importante convertire. Perciò, un buon contenuto basato sull’inbound marketing ha bisogno non solo di ottimizzazione, ma anche di call to action in grado di tramutare i visitatori in clienti o in contatti.

Inoltre, non dimenticare che il segreto è sempre quello di posizionare la tua attività come un’autorità…

Imposta sempre i tuoi contenuti nel modo giusto: sei un esperto nel settore e questo genera fiducia, ovvero un elemento fondamentale al fine di tenere con te l’attuale clientela e ampliarla con nuovi clienti.

Infine, ricorda che le condivisioni sui social media sono un must al giorno d’oggi e che puoi "consegnare" i tuoi contenuti di qualità agli utenti che già ti conoscono, usufruendo della newsletter anche grazie a nuove tecniche di marketing basate sull'automation (ne riaprleremo nei prossimi articoli).

 

Le nostre conclusioni…

Come avrai capito, l’inbound marketing può fare davvero la differenza nella tua attività e creare dei contenuti che possono aiutare i tuoi clienti a comprendere o ad utilizzare meglio il tuo prodotto o ad usufruire correttamente di un tuo servizio.

Secondo noi di Marketing km zero, tutto questo è alla base del futuro delle attività di marketing per la gran parte delle aziende italiane, PMI e non. 

E sono i dati a spiegarci il perché. Nel recente report sullo "Stato dell'Inbound 2017" realizzato da HubSpot infatti, si evidenzia come le organizzazioni che hanno cambiato il proprio processo di vendita e di promozione passando all'inbound, hanno maggiori probabilità di affermare che la loro strategia di marketing è efficace (vedi immagine), ed al contempo  la maggior parte degli intervistati che utilizzano tecniche outbound non crede che questa strategia di marketing sia efficace.

Status Inbound Marketing

La tecnologia ha cambiato il nostro modo di vivere e di pensare.

Preferiamo ottenere informazioni online e comprare in rete, mentre facciamo di tutto per saltare la pubblicità televisiva e per non ascoltare quella radio…

Preferiamo lo streaming alla televisione, la musica online ai cd, i siti web ai quotidiani, i blog ai magazine cartacei, le email alla posta tradizionale…

Questo ci fa capire che tutti i "classici" strumenti di marketing non sono più così efficaci come una volta. Adesso è decisamente arrivato il momento dell’inbound marketing, guidato da internet e dai social media.

Non a caso:

  • il 79% delle aziende che hanno un blog dichiara di aver aumentato il proprio fatturato
  • il 57% afferma che con i contenuti di valore si acquisiscono molti più clienti;
  • il 77% dice che con Facebook ha aumentato la propria clientela

C'è altro da dire? Non sottovalutare la potenza dell’inbound marketing e inizia anche tu ad agire subito: i risultati non stenteranno a farsi notare!  

 

E se vuoi maggiorin informazioni, consulenza o formazione, non esitare a contattarci.


Marketing km zero

Siamo una Web Agency di Bergamo specializzata nell'ottimizzazione dei siti per i motori di ricerca.
Contattaci per avere maggiori informazioni.