Campagne Google AdWords: perché il fai da te ti porterà alla rovina


Campagne Google AdWords: perché il fai da te ti porterà alla rovina

Google AdWords è un potente strumento che ha tutte le potenzialità di ribaltare le sorti della tua azienda o della tua attività, in bene così come in male.

È uno strumento molto complesso, che davvero pochi conoscono a fondo, e che se usato nel modo sbagliato rischia di distruggere le tue finanze, lasciandoti sul lastrico.

Vediamo come funziona e perché si tratta di uno strumento da maneggiare con cautela, o meglio ancora da lasciare in mano a dei professionisti affidabili.

 

Che cosa è Google AdWords?

AdWords è un servizio di Google che offre agli utenti la possibilità di realizzare campagne pubblicitarie visibili all’interno dei risultati del motore di ricerca.

In poche parole, chi ha la necessità di promuovere la propria attività, i propri prodotti o i propri servizi può ritagliarsi uno spazio nella SERP dietro il pagamento di una somma di denaro, per rendersi maggiormente visibile agli utenti.

Si tratta di un tipo di pubblicità poco invasiva e con una buona probabilità di conversione, perché le inserzioni che vengono mostrate all’utente sono correlate alle parole chiave inserite nel motore di ricerca. Le persone che visualizzano la pubblicità quindi sono quasi totalmente in target.  

Ad esempio, se un utente cerca “Come gestire campagne Google AdWords a Bergamo” è probabile che come primo risultato nella SERP troverà un annuncio di un’agenzia specializzata in SEM che ha sede a Bergamo, un servizio che potrebbe effettivamente essere di suo interesse.

La difficoltà per l’inserzionista, quindi sta nel creare una campagna AdWords che punti su parole chiave che siano:

  • legate ai prodotti o ai servizi che offre l’advertiser
  • che abbiano un buon volume di ricerca
  • che non siano già molto utilizzate dai concorrenti

Ma attenzione perché AdWords non perdona: creare una campagna Adwords a Bergamo utilizzando keyword sbagliate significa bruciare i propri soldi.

Ecco perché è sempre meglio affidare la realizzazione di campagne AdWords a professionisti del settore, soprattutto se operi a Bergamo, una città nella quale gli spazi sui motori di ricerca sono molto contesi.

 

Cosa significa PPC [Pay Per Click] in AdWords

Il Pay per Click, detto anche PCC è la modalità di pagamento delle inserzioni di Google AdWords.

In poche parole significa “Quanto sono disposto a pagare Google per ogni click di un utente sulla mia pubblicità”.

Quindi non c’è una vera risposta alla domanda “Quanto costa fare pubblicità su AdWords”, perché una pubblicità su AdWords costa quanto si è disposti a pagarla.

Una volta determinato il budget giornaliero questo scalerà man mano che gli utenti cliccheranno sull’annuncio, fino ad azzerarsi.

E quanto costa un click in AdWords? Anche qui, dipende.

Il costo per click (CPC) viene definito su base d’asta, ovvero si modifica di continuo in tempo reale, in base al numero di offerte avanzate dai potenziali inserzionisti.

Piazzare un’inserzione in alto nella SERP avrà un costo per click più alto rispetto a posizionarlo nella barra laterale di destra, proprio per il fatto che nel primo caso è più visibile.

Ma anche qui AdWords non perdona.

Ci sono persone che spendono una marea di soldi per posizionare la propria inserzione in un posto ben visibile per cercare di ottenere nuovi contatti, piuttosto che per incentivare le conversioni, ma poi si rendono conto che non funzionano per diversi motivi.

Vediamo quali sono gli errori più comuni che commette una buona fetta delle persone che usano AdWords

 

Campagne AdWords: gli errori più comuni

Errore #1: Far atterrare gli utenti sulla homepage

Un utente, nel momento in cui clicca un’inserzione deve arrivare esattamente dove lo si vorrebbe far arrivare, e non sulla homepage.

Così facendo l’utente è costretto a trovare da sé ciò che sta cercando, sprecando tempo e preziose risorse mentali, due cose che lo invoglieranno ad abbandonare il sito in un lampo.

È importante quindi studiare Landing Page efficaci, ideate ad hoc per trattenere gli utenti sul sito.

 

Errore #2: Non ottimizzare la campagna Adwords  

Monitorare costantemente le conversioni è fondamentale quando si ha a che fare con AdWords.

Per conversioni si intende: azioni sul sito, chiamate telefoniche, installazioni di app, compilazione di moduli contatti.

È possibile implementare dei tag di monitoraggio delle conversioni, che permettano di rilevare in tempo reale le azioni eseguite dalle persone dopo aver visualizzato l’inserzione.

Tuttavia, comprendere a fondo lo stato di salute di una campagna AdWords è complesso se non si conoscono tutti i criteri di valutazione.

 

Errore #3: Non sperimentare   

Per ottenere degli ottimi risultati con le campagne AdWords c’è una cosa che bisognerebbe sempre fare: sperimentare, fare delle prove per capire cosa performa meglio e perché.

I veri professionisti fanno continuamente dei test (chiamati A/B test) per capire quali sono le strategie che funzionano meglio quando si parla di annunci in AdWords.

Se si ha paura di creare inserzioni con diversi copy, diversi colori o differenti combinazioni testo-immagine non si otterrà mai nulla di buono.

 

Errore #4: Creare  Landing Page poco chiare 

L’utente clicca sull’annuncio, ma una volta fatto si ritrova in una landing page caotica, colma di contenuti ma con poche informazioni utili, oppure con più Call To Action diverse che rendono difficile capire cosa fare.

Una landing page deve essere estremamente funzionale, ma al tempo stesso chiara e persuasiva o il tasso di conversione rimarrà minimo. 

 

Tools di Google AdWords: questi sconosciuti

AdWords non è un servizio che riguarda esclusivamente gli annunci sui motori di ricerca.

Non molti sanno che AdWords offre anche servizi pubblicitari per Youtube, ovvero dà agli inserzionisti la possibilità di inserire una video pubblicitario di 30 secondi all’interno dei contenuti più visualizzati su questa piattaforma.

Un altro tool di Google AdWords è Shopping, uno strumento di promozione che permette a tutti coloro che hanno un e-commerce di mostrare all’utente alcuni dei prodotti in vendita.

Quando l’utente inserisce determinate parole chiave nel motore di ricerca (ad esempio: scarpe sportive uomo) può visualizzare immediatamente i prodotti di diversi e-commerce con tanto di fotografia e prezzo esibito.

Acquistare diventa più semplice e ancora più veloce.

C’è poi un ennesimo tool che permette di inserire annunci pubblicitari nella rete display di Google.

Questo strumento è un po’ diverso da AdWords come lo conosciamo tutti.

Se questo va a intercettare gli utenti nel momento in cui stanno effettuando una ricerca, la rete display di Google ti consente invece di catturare la loro attenzione ancor prima che abbiano espresso un’intenzione d’acquisto.

Il tuo messaggio verrà mostrato ad esempio in app da te scelte, in giochi online, video, pagine specifiche ecc. 

 

Campagne AdWords a Bergamo: perché affidarti a dei professionisti

Come abbiamo visto, usare AdWords senza prima aver ottimizzato tutti gli strumenti di marketing necessari a convertire gli utenti in clienti significa bruciare le proprie finanze.

Il processo di acquisizione di nuovi clienti deve diventare una macchina ben studiata e calibrata, in grado di portare le persone sul sito e farcele restare.

Se hai bisogno di un aiuto con le campagne Adwords a Bergamo siamo qui per darti una mano: la nostra agenzia di Bergamo Marketing km zero è una delle migliori realtà specializzate nella creazione di campagne Google Adwords.

Siamo Google partner da anni, quindi conosciamo perfettamente questo strumento e sappiamo consigliare le migliori soluzioni per implementare campagne Adwords efficienti.

Possiamo contare su un team particolarmente competente, costantemente aggiornato sulle ultime novità di Google e in grado di realizzare campagne SEM incredibilmente performanti.

Come lo possiamo dimostrare? Grazie a tutti i nostri casi di successo e risultati numerici che abbiamo realizzato in questi anni!

Contattaci per ricevere maggiori informazioni. 


Marketing km zero

Siamo una Web Agency di Bergamo specializzata nell'ottimizzazione dei siti per i motori di ricerca.
Contattaci per avere maggiori informazioni.